Maggio 22, 2021

Come aumentare la sicurezza in sé del tuo cliente con la sicurezza olografica

Aumentare la sicurezza in sé è una delle richieste che più spesso il tuo cliente ti porrà se sei un ipnotista, coach o un agente del cambiamento.

Se il tuo cliente non te lo chiede, offrire in regalo a fine sessione un boost della sicurezza in sé è sicuramente qualche cosa che il tuo cliente apprezzerà.

E l'ipnosi è lo strumento per eccellenza per aumentare la sicurezza in sé nel tuo cliente.

Infatti grazie all'ipnosi, puoi aumentare rapidamente e in maniera duratura la sicurezza in sé nei tuoi clienti.

Nota che la tecnica che ti sto per presentare, la puoi usare anche in autoipnosi, magari per lavorare su di te ed eliminare l'insicurezza che provi in qualsiasi contesto della tua vita.

Oppure, se insegni l'autoipnosi ai tuoi clienti, la puoi spiegare loro come pratica personale.

Prima di spiegarti esattamente come utilizzare la tecnica, voglio regalarti questo mio nuovo fantastico video-corso sull'ipnosi: Impara l'Ipnosi Ora.

Nel corso impari ad ipnotizzare le persone, parlare con l'inconscio e guidare i tuoi clienti alla TranceFormAzione rapida, scarica il corso ora semplicemente cliccando qui:

Bene, torniamo a noi e a come aumentare la sicurezza in sé del tuo cliente.

Come ti ho detto prima, trovo che non c'è cliente che non abbia bisogno di un piccolo, o grande, boost nella sicurezza in sé.

Talvolta, anche chi sembra così incredibilmente sicuro di sé, dentro dentro sta nascondendo una dura verità.

E tu, puoi porre finalmente la parola fine a questa tortura del tuo cliente che si manifesta dentro di lui.

Una tortura caratterizzata da:

  • dialogo interno negativo, quella vocina che gliene dice di tutti i colori dentro la testa;
  • convinzioni limitanti, come per esempio la convinzione di non farcela, di non essere all'altezza, di non meritare, di non valere;
  • emozioni negative quali insicurezza, paura, sfiducia;
  • e tanto tanto altro ancora.

Per porre fine a questa tortura ti spiegherò la tecnica Sicurezza Olografica.


Come aumentare la sicurezza in sé con la tecnica Sicurezza Olografica

In ipnosi esistono un'infinità di tecniche per aumentare la sicurezza in sé nel tuo cliente, tra queste abbiamo per esempio:

  • le suggestioni dirette e quelle indirette incluse le metafore;
  • la tecnica della freccia;
  • il future pacing;
  • il Dynamic Mental Imagery, una visualizzazione ipnotica creata direttamente dall'inconscio del cliente;
  • la regressione per risolvere il problema alla radice;
  • le tecniche di PNL quali per esempio lo swish, l'ancoraggio, il cerchio dell'eccellenza;
  • e così via.

Quello che rende la tecnica Sicurezza Olografica particolarmente unica è il fatto che è davvero semplice e realmente efficace.

La tecnica mischia una visualizzazione ipnotica alle suggestioni (dirette o indirette).

Scopriamo quindi tutti i passi da mettere in atto in modo che anche tu puoi aumentare la sicurezza in sé nel tuo cliente.


1- Guida il tuo cliente nel luogo di cambiamento inconscio

Per aumentare la sicurezza in sé del tuo cliente è necessario guidarlo al luogo di cambiamento inconscio.

Come insegno ai partecipanti del mio corso Master in TranceFormAzione rapida, questo è il luogo dove il cambiamento è semplice e naturale.

Se ancora non conosci questa tecnica, guida il cliente in trance.

Per fare questo puoi utilizzare una moltitudine di tecniche, per esempio:

  • il rilassamento progressivo;
  • la tecnica di Betty Erickson;
  • le induzioni istantanee, per esempio l'induzione hand drop induction;
  • l'induzione di Elman;
  • e così via.

2- Guida il cliente ad immaginare il sé stesso con 10 volte più sicurezza in sé

Una volta che il tuo cliente è nel luogo di cambiamento inconscio o in trance puoi iniziare ad aumentare la sicurezza in sé del tuo cliente.

Per fare questo puoi sfruttare le visualizzazioni.

In ipnosi, la capacità di visualizzare è generalmente aumentata, inoltre il cliente ha anche più immaginazione.

La visualizzazione alla quale dovrai guidare il cliente è molto semplice.

Il cliente deve infatti semplicemente visualizzare di fronte a sé, il sé stesso 10 volte più sicuro di sé.

Immagina di fronte a te, ad 1 metro di distanza, di vedere te stesso ... e questo te stesso è 10 volte più sicuro di quello che eri...

Concedi il tempo necessario al cliente per visualizzare nella sua mente questo sé stesso.

Lascia che ti spieghi alcuni elementi della suggestione ipnotica che ti ho indicato appena sopra.

La parola immagina è una parola della trance, una parola che stimola l'inconscio.

Nota inoltre l'utilizzo dei verbi, in particolare l'utilizzo del verbo al passato nella frase 10 volte più sicuro rispetto a quello che eri.

Questa frase nasconde una presupposizione.

La presupposizione è che se il cliente prima era ad un certo livello, ora è ad un altro e, dato il lavoro specifico che stiamo facendo con il cliente, stiamo presupponendo che la sicurezza è già aumentata.

Come migliorare ulteriormente l'esperienza del tuo cliente

Può succedere che il tuo cliente non sappia come fare ad immaginare il sé stesso con maggiore sicurezza in sé.

A ragione di questo motivo quindi, a volte una guida più precisa potrebbe essere necessaria.

Per supportare ancora meglio il tuo cliente in questa fase quindi puoi invitare il tuo cliente a immaginare il sé stesso:

  • da più angolazioni, per esempio dal fronte, dal dietro, lateralmente, dal sopra e così via;
  • effettuando dei cambiamenti:
    • fisiologici, per esempio spalle indietro, petto infuori, mento leggermente rialzato e così via;
    • cognitivi, ossia nel modo di pensare del tuo cliente, includendo pensieri positivi e convinzioni limitanti;
    • comportamentali, relativi quindi a come si comporta;
    • emotivi, relativi alle emozioni che prova questa versione di sé più sicura in sé.

Chiaramente, per alcuni di questi elementi, il cliente dovrà lasciarsi trasportare dalla sua fantasia.

Puoi inserire visualizzazioni diverse, nei diversi step che ti spiegherò più avanti, in questo modo stai arricchendo l'esperienza ipnotica del tuo cliente.


3- Guida il cliente ad associarsi alla versione con maggiore sicurezza in sé e a percepire questa sicurezza

Una volta che il tuo cliente ha visualizzato la nuova versione di sé, puoi invitarlo ad associarsi a questa sua nuova versione.

Una volta che il cliente si è associato, invitalo a percepire questa sicurezza in sé.

Associati ora a questo te stesso e senti la sicurezza in te aumentare ... senti che la sicurezza in te aumenta nel tuo corpo e nella tua mente ora ...  senti che questa sicurezza aumenta sempre di più ora...

Arricchisci la fase di associazione con i comandi nascosti.

In questo breve script che ti ho presentato, tutti i comandi nascosti sono evidenziati in grassetto, nota che, trattandosi di comandi, sono tutti strutturati da risultare come "degli ordini".

È di fondamentale importanza in questa fase che tu adotti la strategia chiamata going first, in italiano "vacci prima te".

Ma andare dove? Chiaramente nell'emozione.

Devi utilizzare qualsiasi strategia tu reputi opportuna per entrare in uno stato di sicurezza in te.

In questo modo, trasferisci questa sensazione di sicurezza all'inconscio del cliente e, grazie ai neuroni specchio, anche le sue aree celebrali si attiveranno scatenando così la sicurezza.


4- Ripeti le fasi 2 & 3

Ora il cliente ha ricevuto il primo boost di sicurezza, allo stesso tempo il lavoro non è terminato.

Ripeti quindi le fasi di visualizzazione aumentando ulteriormente il livello di sicurezza della versione olografica.

Ora immagina di fronte a te, ad 1 metro di distanza, di vedere un secondo te stesso ... e questo secondo te stesso è 10 volte più sicuro di quello di prima...

Inoltre, in queste nuove visualizzazioni puoi introdurre gli aspetti di cambiamento che ti ho indicato nel punto 2, quali per esempio l'angolazione di visualizzazione, la postura, i comportamenti, i pensieri e le emozioni.

Ripeti la fase di visualizzazione e associazioni almeno 3 volte, variando costantemente i tuoi comandi nascosti e la tua narrazione in modo da renderla più elegante.


5- Guida il cliente a visualizzare il sé stesso con il colore della sicurezza in sé

Fino a questo punto stai lavorando sulla sicurezza in sé unicamente attraverso l'emozione e le strategie di visualizzazione del cliente.

Uno dei modi più efficaci per lavorare con l'inconscio e con le emozioni, è quello di utilizzare i colori.

Guida quindi il cliente a visualizzare il sé stesso talmente sicuro in sé che è colorato del colore di questa sicurezza.

Creare una relazione tra emozione e colore è competenza dell'inconscio.

Stai quindi coinvolgendo ulteriormente l'inconscio nel lavoro ipnotico.

Inoltre, alcuni clienti hanno sono più abili a visualizzare dei colori che a percepire le emozioni.

Immagina di fronte a te, ad 1 metro di distanza, di vedere te stesso ... e questo te stesso è 20 volte più sicuro di quello di prima... questo te stesso è così sicuro in sé che è il colore della sicurezza in sé, il tuo colore della sicurezza in sé... visualizza questo te così sicuro e colorato del colore della sicurezza... questo colore che si irradia completamente dentro di lui e fuori da lui...


6- Guida il cliente ad associarsi alla versione colorata di sé

Una volta che il cliente ha immaginato il sé del colore della sicurezza in sé, puoi invitarlo ad associarsi esattamente come in precedenza.

Questa volta aggiungi però anche gli elementi relativi al colore.

Associati a questo te stesso e senti la sicurezza in te aumentare ancora di più ora... senti che la sicurezza in te aumenta nel corpo e nella mente ora e raggiunge un livello davvero incredibile... senti questa sicurezza aumentare dentro di te ora mentre il colore della sicurezza si irradia dentro al tuo corpo e dentro la tua mente... e nota questo colore irradiarsi anche fuori da te come un raggio di luce... immagina questo colore irradiarsi in ogni dove e considera questo come un segnale intangibile che la tua sicurezza in te è aumentata ora...


7- Suggestione post ipnotica di sicurezza in sé

Infine, per terminare con eleganza la tecnica, puoi aggiungere una bella suggestione post-ipnotica per rafforzare ancora di più l'ottimo lavoro che hai appena fatto.

Per esempio potresti includere la seguente suggestione:

Da ora in poi, ogni volta che vedi questo colore nella tua vita, senti un'ulteriore scarica positiva di sicurezza in te... questo significa che tutte le volte che vedi questo colore nella tua vita, tu senti la tua sicurezza che aumenta sempre di più e quindi quando vedi questo colore nella tua vita, la tua sicurezza in te aumenta ancora di più... questa incredibile sicurezza è dentro di te ora ... immagina che si scatena automaticamente, come se non c'è niente che puoi fare per evitarlo...

Questa suggestione post-ipnotica ha l'obiettivo di associare il vedere il colore della sicurezza, all'aumento della sicurezza.

Nota che la suggestione, oltre che a includere i comandi nascosti, è presentata con una tripletta ipnotica.

Essenzialmente non ho fatto nient'altro che ripetere in tre modi leggermente diversi la frase "ogni volta che vedi il colore della sicurezza, la sicurezza in te aumenta sempre di più".

Continua la sessione con altre tecniche oppure riporta il cliente nel qui ed ora.


Conclusione

La tecnica Sicurezza Olografica è molto semplice, se sei agli inizi e non padroneggi ancora tutti gli elementi che ti ho presentato, limita alla viusalizzazione.

Successivamente, con il tempo puoi aggiungere anche gli altri elementi e rendere la tecnica sempre più potente.

Se vuoi imparare le tecniche ipnotiche che ti ho descritto in questo articolo oppure migliorare le tue conoscenze di ipnosi, entra a far parte del mio gruppo Facebook, Ipnosi PNL e TranceFormAzione rapida.

Nel gruppo condivido tecniche, informazioni e segreti relativi agli strumenti di TranceFormAzione rapida, inclusi l'ipnosi, la PNL, il coaching ed EFT-Tapping.

Clicca semplicemente qui per accedere ora.

Be the change, sii il cambiamento.

Ciao

Simone

  • Condividi:
0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Simone, è un ipnotista, coach e formatore PNL e d’ipnosi. Ha trasformato la sua passione per la TranceFormAzione rapida, l’ipnosi e la programmazione neuro linguistica (PNL) nel suo lavoro.

scopri di più >
Categorie
Cerca nel blog
© 2021 TranceFormAzione | Privacy Policy | Web Miel Café Design
crossmenu